imm

imm

Musica...

venerdì 29 gennaio 2010

CHAKRA ENERGETICI DI MANI E PIEDI

 
Sui palmi e al centro dlele piante dei piedi esistono i cosiddeti centri energetici secondari, sono aree nelle quali terminano i canali energetici del corpo.
Noi tocchiamo al terra coi piedi e sotto le piante dei nostri piedi, ha luogouno scmabio fra energie del nostro corpo e quelle del pianeta.
Noi cediamo le nostre energie alla terra, e la Terra cede le sue energie a noi.
Grazie a questo scambio noi ci radichiamo al pianeta, e assorbiamo da esso le energie spirituali che penetrano nella materia.
Ai centri delle piante dei piedi corrispondono: ossidiana fiocco di neve, il quarzo tormalina, perchè contengono entrambi la polarità del chiaro e dello scuro, della luce e dell'ombra.

OSSIDIANA A FIOCCHI DI NEVE


(gatteggiante o avventurinata) è una pietra nera opaca, punteggiata da macchie

bianche e grigie che ricordano i fiocchi di neve o le nmuvole, essa infonde in noi una forza psichica che ci è àncora alla Madre terra e ci rende saldi e fermi nelle decisioni difficili... Può recare giovamento anche alle eprsone che hanno tendenza ad evadere nelle dimensionio spirituali, a perdere il rapporto con la realtà, a perdere il terreno soto i piedi. Il suo colore fondamentale, il nero, simboleggia la "densità" della materia, la forza della terra; le macchie chiare simboleggiano l'elemnto spirituale, quindi ci insegna a non considerare la via della conoscenza separata dagli eventi quotidiani, ma a fare del quotidiano,

il campo d'azione delle esperienze spirituali. Ci insegna a non tenere le necessità spirituali, separate da quelle materiali, cosa del resto impossibile, perchè le une, esprimono nelle altre.

Per essere in contatto diretto con le vibrazioni dell' ossidiana,

o un picoclo quarzo/tormalina, ina uan calza in uan scarpa. la percezione della presenza della pietra che avvertiamo fisicamente, ci costringe a rivolgere la nostra attenzione ai piedi, che rappresentano il polo opposto a quello del vertice del capo, e quindi ai processi spirituali che esso governa.

Questa pietra aiuta a combattere il freddo ai piedi, che è l'indizio di scarso radicamnto alla terra, e di disarmonia tra spirito e materia. Noi Inviamo energia ovunque, dirigiamo i nostri pensieri e i nostri sentimenti; quando, invece di pilotare il nostro pesniero, con al guida della coscienza, lo lasciamo vagare liberamente, senza controllo, noi disperdiamo energia, quindi dobbiamo imparare a essere sempre "presenti", questo ci aiuta fra l'altro, a cogliere la bellezza e la vitalità del creato, in tutta la sua portata, e a goderne in pieno.

QUARZO TORMALINA


Nel quarzo tormalina coesistono 2 piuetre diverse.

il quarzo (cristallo di rocca) contiene inclusioni di tormalina sottoforma di aghi neri, le 2 pietre sono cresciute insieme, invece di separarsi si sono unite, per cui, le qualità dell'una, potenziano quelle del'altra. Queste 2 pietre, che in natura figurano come separate, quando sono accoppiate ci insegnano a non respingere o a non ostacolare l'avversario, il proprio opposto, ma ad accoglierlo con spirito concigliante, nel reciproco rispetto della bellezza.

Perciò, anche il quarzo tormalina, è uan pietra che unisce in sè la polarità degli opposti, però, in senso inverso a quello dell' ossidiana a fiocchi di neve, perchè in essa, lo spirito è entrato nella materia, gli aghi scuri della tormalina, sono penetrati nella luce, che li avvolge. Questa, è una pietra che aiuta a diventare maggiormente spirituali, alle persone troppo ancorate alla terra, legate ai desideri, e agli obbiettivi materiali, al punto di trascurare quasi del tutto le aspirazioni dell'anima, ma, aiuta anche quelle che desiderano aprirsi alla..

"luce dell'anima", che desiderano riempire la loro vita di contenuti spirituali e che soffrono a causa del loro eccessivo radicamento ai bisogni materiali. Inoltre le sue luminose vibrazioni cristalline, influenzano le anime luminosce scese in terra, per diffondere la luce di cui sovrabbondano.
Il quarzo tormalina insegna all'uomo ad accettare le proprie qualità negative,
e i propri lati d'ombra, che così diventano positivi, perchè prendendo coscienza di sè, esso constata che la vita è governata da un'entità superiore, e che ognuno è responsabile delle proprie azioni; di conseguenza, non attribuisce più agli altri la responsabilità dei propri errori, si rende conto, di essere lui l'artefice dei modelli di pensiero e di comportamento che proietta sugli altri.

In ultima analisi si constata che:

- non ci sono eprsone che gli vogliono male
- non esistono painte che intendono nuocergli
- non esistono animali che intendono aggredirlo
- non esisitono pietre positive o negative
- non esistono individui cui sia giusto attribuire la causa
dei propri guai eo timori.

Esiste soltanto il dato di fatto che l'universo è tutto vibrazione e risonanza, e che l'uguale è affine all'uguale. Qundo siamo tristi tutto alimenta la nostra tristezza, ogni cosa potenzia il nostro stato d'animo; quando siamo allegri, tutto alimenta e accresce la nostra allegria. Quindi siamo noi stessi a determinare la qualità delle vibrazioni che produciamo, sono i nostri sentimenti, la nostra volontà e le nostre azioni che producono le vibrazioni che emaniamo e attirano le vibrazioni ad esse affini.

Attraverso i centri energetici delle mani, noi assorbiamo e cediamo le energie che provengono dall'anima, La mano destra cede energie, quella sinistra le capta. Quando posiamo le mani sui centri energetici per attenuare un dolore o una condizione patologica, con al consapevolezza di essere un canale vettore dell'amore divino, la forza risanatrice fuoriesce dai centri energetici dei palmi.
Ai centri energetici delle mani corrisponde anche il cristallo di rocca, uan pietra particolarissima, che eprò agisce anche sugli altri centri, ai quali comunica la forza della purezza e della luce.

CRISTALLO DI ROCCA



irradia armonia, purezza, limpidezza e luce, perciò, ovunque si trovi, rischiara tutta l'atmosfera. Le sue vibrazioni trovano risonanza nella luce divina, toccano la luce divina della nostra anima, e la fanno risplendere in tutta la sua purezza, esaltando in noi, il desiderio di essere pervasi da questa luce limpida e pura. La chiara luce incolore del cristallo di rocca, contiene integratutteel forze della creazione. Se la posiamo sulle varie parti del nostro corpo, sui vari centri energetici, questa pietra ne chiarificae purifica le vibrazioni, rendendo migliori e più efficienti le loro funzioni (vedere la discussione a propoisito della fronte)

Se la posiamo su una parte dolente, poichè carica di tessuti, l'aiuta a liberarsi
dal dolore, in parte, o completamente...

Se collochiamo la pietra nel campo energetico che ci circonda, nell' AURA che ci avvolge, dove vibrano tuti i colori dell'arcobaleno, essa li purifica, chiarifica, e.. "carica" l'aura di energia nuova.
Disperde le vibrazioni negative, che prima di manifestarsi sottoforma di malattia, del corpo o dell'anima, si manifestano nell'aura. Le compenetra della sua luce, e le alontana dalla zona.

E' possibile utilizzare il cristallo di rocca, come apportatore di luce e di energia, e come promotore della concentrazione di un'infinità di circostanze..

qualche esempio:

- se mettiamo un cristallo nel soggiorno e nella camera da letto,
ad esempio su una finestra, sulla scrivania, vicino ad un mazzo di fiori, sul comodino,

sotto al letto, .. esso, trasmetterà a questi ambienti, le vibrazioni dell'armonia e della pace,
e renderà il nostro sonno, tranquillo e profondo.

- se mettiamo un cristallo sotto al cuscino, mentre dormiamo, esso chiarifica i nostri pensieri, e con la sua luce acompagna e protegge i nostri sogni e le migrazioni dell'anima verso altre dimensioni.

- se interriamo un cristallo sotto un albero, nel giardino cioè, lo restituiamo alla terra, esso, trasmette energie cosmiche risanatrici al mondo vegetale,

che promuove la crescita e aiuta a guarire gli alberi ammalati... Lasciamoci ispirare e guidare dai cristalli !! Saranno loro a rivelarci come e dove, è opportuno servirsene...

venerdì 8 gennaio 2010

7° chakra energetico - capo, testa - pietre viola, bianche e trasparenti

AMETISTA



by angy dal libro di Ursula Kingler Raatz




questo centro, che ha sede nel punto più in alto del capo, ci mette in comunicazione con le supreme energie cosmiche e ha il compito di ampliare la coscienza per agevolarne la fusione col cosmo. Il processo va di pari passo con al constatazione che tutte le cose sono una sola cosa. L'uomo percepisce la propria vita e il proprio corpo come individualità, ma al contempo come elemnti sostitutivi in un universo che tuto abbraccia. Quando questo centro è aperto come si conviene, ha luogo la commutazione delle radiazioni, per cui le energie spirituali provenienti dalle dimensioni più eccelse vengono non solo acolte ma anche diffuse sotto forma di uan pioggia di luce dorata, che splende come i raggi del sole. Iconograficamente rappresentato sottoforma di un'aureola (come quella dei santi) questo fenomeno è un segno di divinità, di illuminazione, di esperienza del Dio, di somma sapienza. Sul piano fisico questo centro è collegato con l' epifisi, situata sotto il tronco dell'encefalo, una ghiandola, le cui funzioni non sono ancora del tuto note, si sa soltanto che essa agisce sui processi di crescita, Operano il risanamento spirituale, che rende l'uomo, "un canale" attraverso cui fluisce l'amore divino (la forza vitale universale) le supreme energie cosmiche che entrano in esso, attraverso il centro del vertice del capo. Il colore fondamentale di questo centro è il vuoletto, il colore dell'ametista, una pietra che comprende l'intera gamma che dal viola-rosa tenero, attraverso lillà, arriva al viola scuro. Ma, apaprtengono al 7° centro energetico, anche le fluoriti viola, e il diamante, la pietra della pure luce perfetta.



l'ametista ci mette in contatto col mondo spirituale e con le forze spiritualiche alimentano i nostri pensieri, apre la nostra mente a idee nuove, e intuizioni e aspirazioni e la rende capace di sviscerare i problemi e di fare scoperte e invenzioni.



Aiuta i nati sotto il segno dei pesci a tradurre in realtà nella vita di ogni giorno le loro sensazioni e leloro intuizioni, li rende cioè fattivi e concreti. Sulle persone nate sotto gli altri segni dello zodiaco, le vibrazioni agiscono in senso opposto. Invece di promuovere il loro senso pratico, le spiritualizzano, le trasferiscono dalla sfera materiale in quella spirituale, indicando loro il modo per raggiungere forme di esistenza superiori, rendendo loro possibile l'accesso, ad altre dimensioni dell'essere.



L'ametista ci porta nel luogo che corrisponde alla nostra vocazione interna, ci porta là, dove abiamo modo di svilupparci al massimo, armonizzando con essa; questa pietra fa nascere in noi la bontà e la saggezza.



E' una pietra molto importante per lo sviluppo della terra, partendo dal paino della coscienza superiore, trasforma le vibrazioni "grossolane" in vibrazioni sottili. Nel nostro corpo, nella nostra mente, e nel nostro spirito, come in tutti gli altri esseri viventi, trasforma ed eleva tutte le enrgie, e quindi espande la coscienza, che diventa globale ed universale.



Oggi l'ametista è facilmente reperibile e relativamente poco costosa, anche prorpio perchè le sue forze possano aiutare la terra e i suoi abitanti ad acquisire una coscienza nuova. In passato, ancora nel medioevo er amolto rara ed era ricercata come il diamante; la consideravano potentissima, in particolare i dignitari, sia laici che ecclesiastici.



Le sue vibrazioni esercitano effetti molto diversi a seconda della forma che la pietra presenta (cristallo, punta, cilindro) e il suo grado di lucentezza e trasparenza. Noi dobbiamo scegliere la forma che corrisponde maggiormente alla nostra natura, o perchè ci piace, o perchè ci ricorda qualcosa, e quindi tocca profondamente, o perchè la sua luce affascinante ci ispira idee nuove.



DIAMANTE



 

corrisponde al centro del vertice del capo anche il diamante, il re delle pietre preziose, la pietra più dura in assoluto, costituita da carbonio puro. Per poter evidenziare la sua luce perfetta è stato necessario provare numerosissimi tagli, e il processo di "politura" del nostro essere attraversa anche in noi moltisisme fasi. Essendo la pietra più dura, il diamante possiede la forza della imbattibilità che è la forza che comunica a noi. E' stato possibile tagliarlo senza romperlo, anzi, è stato proprio il taglio ad evidenziare le sue luminosissime radiazioni, però il diamante ha anche il potere di favorire in noi lo sviluppo della durezza, che può trasformarsi in una vera e propria corazza protettiva; perchiò, chi porta un diamante indoso, corre il rischio di diventare superbo, sdegnoso, arrogante e chiuso. Tuttavia nelle persone che praticano l'esame di coscienza, che si confrontano in continuazione coi propri lati nascosti, e che invece di reprimerli e negli altri, obbediscono alla propria guida superiore con devozione e umiltà, ottemperando alle leggi dell'amore divino. Tale durezza viene "levigata", e questo processo finisce per evidenziare la luce perfetta che si cela in esse. Avviene pertanto una purificazione di sommo grado, in virtù della quale gli atteggiamenti e i comportamenti egocentrici a lungo andare si rivelano sterili, per cui, cade la divisione tra l "Io" e il "tu" e nasce una coscienza universale. Il diamante è l'espressione della massima purezza e lucentezza, esso produce quella luce divina che nella sua purezza contiene tutti i colori e che al momento della creazione esisteva nella sua interezza. Solo dopo essa si è scissa nei colori dello spettro, e da allora produce vibrazioni a frequenza più alta. Questa è la luce alla quale ritorniamo, quando, avendo imparato a dominare la materia e lo spirito, grazie alle lezioni che la vita ci ha impartite, ci rivolgiamo alla coscienza perchè ci aiuti a operare per il bene dell'intera creazione.

Fonti del sito


testi:

Alfredo cattabiani :

Florario per i fiori

Planetario per i segni zodiacali

Laura Rangoni:

Candele, influssi e poteri, medicina popolare

Fabio Nocentini

I Poteri magici del gatto

(per alcuni miei esperimenti e incanti)



Motse Osuna scrittrice spagnola

(da lì, alcuni incanti eoi ispirazioni)



Dorothy Morrison

L'arte della strega

(per l'articolo degli strumenti, divinazioni, ecc)



Dee e divinità
: tempio della ninfa prima del 2006

Incensi, di Marieanne e Patrick Caland

IMMAGINI:

le immagini dei miei avatar sono di diversi disegnatori ! deviantart, Gina, Jessica Pin Up, dorian cleavenger, victoria frances, thanya castrillion ecc !!

e altri nel web..